Le birre senza glutine sono birre prodotte utilizzando ingredienti che appunto non contengono glutine. Il glutine è una proteina presente in alcuni cereali come frumento, orzo e segale, ed è responsabile delle reazioni allergiche o intolleranze in persone affette da celiachia o sensibilità al glutine non celiaca.

Per produrre birre senza frumento, vengono utilizzati ingredienti alternativi come riso, mais, sorgo, miglio o quinoa, che sono naturalmente gluten free. Questi cereali vengono utilizzati durante il processo di fermentazione per creare birre che siano sicure per le persone con intolleranza al glutine.

Ormai è sempre più in crescita il numero di persone con allergia al glutine e proprio per questo motivo le birre gluten free sono diventate sempre più facili da trovare nei bar, nei pub ma anche al supermercato. Questa maggiore richiesta di birre per celiaci ha portato anche i birrifici artigianali a ampliare il loro catalogo per inserire qualche birra senza glutine.

Birra Gluten Free: le birre per celiaci

Se il glutine è un no-go nella tua lista degli ingredienti da evitare, ecco la soluzione perfetta per sollevare il bicchiere senza preoccupazioni: le birre Gluten Free! Dimentica le restrizioni, perché queste birre per celiaci ti offrono un’ampia gamma di stili e sapori, dal fresco frizzante di una birra bionda alla complessità di una IPA. Non si tratta solo di un’alternativa senza glutine, ma di una vera esperienza di gusto senza limiti.

Scegli la tua preferita, goditi ogni sorso e solleva il bicchiere per celebrare la libertà di una birra che non compromette il piacere. Le birre Gluten Free sono qui per farti scoprire un mondo di sapore, con la sicurezza di non dover preoccuparti del glutine.

Home / Birra senza glutine

Visualizzazione di 3 risultati

Quanto glutine contiene una birra?

La quantità di glutine nelle birre può variare considerevolmente a seconda del processo di produzione e degli ingredienti utilizzati. Le birre artigianali, fatte con orzo, frumento o segale, contengono quantità significative di glutine, tra le 3.000 e le 5.000 parti per milione (ppm).

Secondo le normative internazionali, per essere commercializzata come “senza glutine”, una birra deve contenere meno di 20 parti per milione (ppm) di glutine. Tuttavia, è importante notare che alcuni individui con sensibilità estrema al glutine potrebbero comunque avere reazioni anche a tracce così basse di glutine.

Ma come si riduce la quantità di glutine durante la produzione di una birra?

La risposta sta nella deglutinazione. Questo processo mira a ridurre i livelli di glutine presenti nelle birre tradizionali, fatte con orzo o altri cereali contenenti glutine.

Esistono diversi metodi di deglutinazione utilizzati dai produttori di birra: uno dei più comuni consiste nell’aggiungere enzimi durante il processo di produzione. Questi enzimi aiutano a decomporre le proteine del glutine presenti nel malto d’orzo o nei cereali, riducendo così drasticamente la quantità di glutine nel prodotto finito.

Purtroppo, non è possibile garantire che la birra senza glutine ottenuta tramite deglutinazione abbia la totale assenza di glutine. Per questo motivo, le birre prodotte tramite processi di deglutinazione spesso indicano sulla confezione i livelli di glutine presenti, per consentire alle persone con celiachia o sensibilità al glutine di prendere decisioni informate in base al proprio livello di tolleranza.

Com’è fatta la birra senza glutine?

Le birre senza glutine sono prodotte utilizzando ingredienti diversi da orzo, frumento e segale, che sono cereali che contengono glutine. La produzione di birre senza glutine coinvolge solitamente uno o più di questi ingredienti:

  1. Cereali senza glutine: Riso, mais, sorgo, miglio, quinoa e amaranto sono tra i cereali comunemente utilizzati per sostituire l’orzo e altri cereali contenenti glutine nella produzione di birre senza glutine.
  2. Enzimi: In alcuni casi, vengono aggiunti enzimi durante il processo di fermentazione per ridurre la quantità di glutine presente nei cereali, rendendo la birra più sicura per le persone con intolleranza al glutine. Questo metodo può consentire di ottenere birre con livelli di glutine inferiori ai limiti definiti per essere considerate senza glutine.

Il processo di produzione della birra senza glutine è simile a quello delle birre tradizionali: la miscelazione dei cereali, la macerazione per estrarre gli zuccheri, l’aggiunta del luppolo per il gusto e l’aroma, la fermentazione con lieviti, e infine, la maturazione e l’imbottigliamento.

Birra per celiaci: ecco le nostre marche di birra senza glutine

In cerca di birre gluten free che rispettino le tue esigenze? Da Drinkami.shop, il nostro beer shop online, ti presentiamo due marche di birra senza glutine: Flea e Caulier. Scegli la tua preferita e aggiungila al carrello. Con le marche Flea e Caulier su Drinkami.shop, hai a disposizione birre senza glutine di qualità.